MANGIARE SUSHI: CONSIGLI E SUGGERIMENTI

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

Dal punto di vista nutrizionale consumare del pesce crudo è eccellente perchè si preservano al massimo tutti i suoi nutrienti, vitamine e minerali e soprattutto non si ossidano i suoi preziosi Omega-3 che sono molto sensibili al calore. 

Dal punto di vista microbiologico, se il pesce è stato conservato bene con un abbattimento termico, non ci sono rischi particolari. Ovviamente le persone immunocompromesse e le donne in gravidanza meglio che eccedano in precauzioni astenendosi dal consumo di qualunque prodotto animale crudo, sia esso pesce, carne, salume, uova, latte o formaggio. 

LE QUANTITA’

Il problema principale da affrontare  è quello della pratica ormai diffusissima della Formula ALL YOU CAN EAT, dove si paga un prezzo fisso per poi ordinare e consumare tutto ciò che si vuole, a volontà. Inoltre, spesso, per competere sul prezzo tendono a riempirvi di carboidrati per saziarvi e usare ingredienti non necessariamente di bassa qualità, ma in proporzioni diverse da quelle ideali. Ad esempio negli Uramaki ci mettono molto più riso, un pò di sesamo simbolico ed un piccolo pezzo di pesce, oppure il Sashimi tagliato sottilissimo e così via , diventando in ogni caso un pasto sbilanciato anche se ne manigamo poco. 

Quindi il mio primo consiglio è un bel menù fisso o un menù degustazione in un vero ristorante giapponese che sarà certamente un pò più caro ma ne varrà sicuramente la pena , e chiudere il pasto con un massimo di 20 pezzi totali. 

Come opzioni più economiche possiamo optare su take-away, delivery o il vassoietto monoporzione dei supermercati che almeno sono già porzionati quindi evitiamo il rischio di esagerare con le quantità. 

Se proprio siamo costretti all’All You Can Eat, dobbiamo fare appello al nostro buon senso ed avere già in testa il nostro menù.

Regola fondamentale, MAI mischiare con altre cucine, quindi se dobbiamo mangiare giapponese non dobbiamo nemmeno guardare la parte del menù cinese o italiano che sia. 

 

COME STRUTTURARE IL MENU PER LA SERATA SUSHI

Teniamo sempre presente che a seconda delle dimensioni e degli ingredienti le cose cambiano, tutto dipende dalle quantità di cibo da introdurre che dipendono sempre dal nostro fabbisogno calorico individuale.
 
 

Per iniziare…

  • 1 Porzione di Edamame (Fagioli di Soia Verde) da condividere e sgranocchiare in attesa del resto del pasto
  • Cominciamo il pasto con una Zuppa, come ad esempio una Zuppa di Miso accompagnata da una insalatina di alghe Goma Wakame oppure un’insalata di cetrioli Sunomono

In questo modo abbiamo già iniziato a riempire un pò lo stomaco con sostanze salutari e ricche di buona fibra.

Portata principale…

  • Il mio suggerimento è sicuramente  abbinare del pesce senza riso, tipo Sashimi o una Tartarre o un Carpaccio  ma anche del pesce con il riso in modo da avere un giusto equilibrio complessivo tra carboidrati, proteine e lipidi. Per quanto riguarda quale tipo di Sushi, beh.. quello che preferiamo! Ovviamente se evitiamo quelli fritti, con maionese sarebbe meglio, ma non stiamo neanche a punirci troppo se il nostro preferito è il California Rolls!
  • Se invece preferiamo i piatti di pasta come i Noodles, dobbiamo evitare di prendere altre portate contenenti riso (Uramaki, Nigiri, ecc.) per scongiurare un sovraccarico di carboidrati. Stesso discorso se il nostro piatto preferito è il Ramen , in quanto è un piatto unico e non da aggiungere al nostro menù.

 

Per quanto riguarda gli accompagnamenti…

  • Sì allo Zenzero, ricco di antiossidanti ed antinfiammatori , quindi vi consiglio di usare le fettine di zenzero marinato per pulire la bocca tra i diversi pezzi di Sushi e Sashimi. 
  • La pasta Wasabi è ottima in quanto è un antibatterico e quindi può aiutare a tenere sotto controllo l’eventuale carica microbica del pesce. 
  • Attenzione invece alla Salsa di Soia che è estremamente salata. Scegliete sempre quella con meno sodio (tappo verde) ma usatene sempre poca. Basta intingere un piccolo angolo del pezzo di sushi per dargli il giusto sapore. 
  • Dessert magari lasciamo perdere, se c’è della frutta o una macedonia meglio.

 

Da bere…

  • Sarebbe ideale e tradizionale accompagnare il pasto con il classico Tè Verde ricco di antiossidanti e con il suo effetto termogenico  vi darà una mano a bruciare un pò delle calorie che avete introdotto.

 

Per concludere possiamo dire che se badiamo a piccoli dettagli e ci moderiamo senza sfociare in esagerazioni eccessive, anche la serata Sushi la possiamo vivere con serenità e senza sensi di colpa!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *